Informazioni viaggio India

VIAGGIO IN KERALA imagesScarica il pdf ” viaggio con vedaguru” con i dettagli dei tour e dei corsi

INFORMAZIONI VIAGGIO INDIA

 Informazioni importanti:

Aereoporto  Kozhikode (ccj), distanza 100 km dal centro. Per prenotazione aerei consultare il sito www.skyscanner.it

Visto TURISTICO  per l’ India OBBLIGATORIO: consultare un’ agenzia visti consolari o il sito www.indianvisamilan.com

RACCOMANDIAMO ASSICURAZIONE MEDICA ED ANNULLAMENTO

Passaporto: necessario, con una validità residua di almeno sei mesi al momento dell’arrivo nel Paese e comunque con scadenza posteriore alla data di rientro in Italia. Per le eventuali modifiche a tale norma si consiglia di informarsi preventivamente presso l’Ambasciata o il Consolato del Paese presenti in Italia o presso il proprio Agente di viaggio.

Per tutti i soci che hanno bisogno dei servizi quali visto, biglietto aereo e assicurazione di viaggio possono rivolgersi al’ Agenzia Sufi Travel di Todisco Gianna, sede legale Via Belgio 47/49 – 28922 Verbania – Tel. 0323-516788 (18.00-21.00) 333-4054767 (09.00-21.00)- info@sufitravel.it

SALUTE                                 

Per i viaggi in India non c’e’ nessun obbligo di vaccinazione. La malaria in Kerala  e’ a basso rischio, ma aumenta durante il periodo dei monsoni e post monsoni. Consigliamo  quindi  l’uso di repellenti e zanzariere (di cui il centro e’ fornito).  Occorre sempre attenersi alle indicazioni preventive nonché mantenere una corretta igiene personale. Il primo consiglio è quello di non bere acqua se non imbottigliata,  ed evitare di consumare verdure crude e frutta non sbucciata in strada e nei ristoranti. E’ bene portarsi dietro una piccola ed essenziale scorta di medicinali.

Vi consigliamo in ogni caso di rivolgervi alla sezione di Medicina dei Viaggi della vostra ASL per avere informazioni dettagliate ed esaustive.

Links utili

·         www.viaggiaresicuri.it/

·         www.simvim.it/

·         www.ilgirodelmondo.it

·         www.travelmedicine.it

Corso di due settimane:

Corso: 15 ore di yoga base che comprendono posizioni, pranayama e meditazione. 45 ore di ayurveda che comprendono l’ apprendimento dei  trattamenti base (sveda, dhara, abhiangam, udwartanam,pizhichil, vasti) e le preparazioni erboristiche. Il corso di yoga e’ tenuto dall’ insegnante Gopalakrishna  e il corso di ayurveda dall’ insegnate e terapista Maladhi.

Tour Wayanad: 3giorni immersi nella natura alla scoperta della regione più verde dello stato del Kerala. Durante il tour si alterneranno percorsi culturali e naturalistici autentici, in quanto uno dei valori profondi del centro è il rispetto delle tradizioni dei popoli tribali, della natura e della conservazione dei luoghi. L’obbiettivo dei tour è quello di far conoscere una cultura antica che il turismo di massa e la globalizzazione stanno sempre più deturpando a favore dell’appiattimento degli usi e dei costumi.

 Programmi culturali:  Danze tribali, performance di tabla, danza classica indiana come Mohini Attam e Bharata Natyam. Le performance sono condotte da artisti locali, al fine di promuovere la cultura e la conservazione delle antiche tradizioni popolari. In tal modo, il Centro Vedaguru sostiene economicamente i progetti artistici che altrimenti non riceverebbero alcun sostegno dalle autorità locali.

 Trasporto : Arrivo all’ aeroporto di Calicut (ccj) trasporto fino al centro Vedaguru di  Wayanad (circa 3 ore di viaggio inclusa una sosta)

 Alloggio: Soggiorno presso  Il centro Vedaguru immerso nel verde a pochi kilometri da Kalpetta (capitale di Wayanad)

Keloth Tharavadu, Cherukatoor P.O. Panamaram, Wayanad,Kerala,India, 670721 Numbers of the venue: +91 9947 316 475  +91 9747 606 780

oppure presso il Villaggio Ayurkendra, Ayurkendra Herbal Village, Manjalamkolli, Puthoorvayal P.O., Kalpetta Via, Wayanad Dist. Tel:+91 4936 203952/53, Mob:+91 9447183953

Una vegetazione rigogliosa circonda il Centro e offre numerose opportunità per lunghe passeggiate attraversando le piantagioni di banane, palme da cocco, varie piante medicinali e spezie.

Vitto: la colazione, servita dopo la lezione di yoga segue la tradizione locale: frutta fresca e masala chai (the speziato con latte caldo) che accompagnano il piatto principale; il pranzo e la cena, serviti nella terrazza, sono a base di verdure accompagnate da diversi tipi di riso e pane tra cui la paratha e il chapati preparati in loco ogni giorno.

La cucina indiana è molto saporita grazie all’uso delle numerose spezie disponibili sul territorio. Si fa un largo uso di cumino, coriandolo, pepe nero, noce moscata, ginger, cannella, chiodi di garofano, anice, cardamomo.

Uno dei  piatti principali è il “daal” (a base di lenticchie) servito con lo yogurt bianco. Non manca la frutta fresca di cui abbiamo a disposizione numerose varietà: ananas, anguria, mango, papaya, banane, cocco e molto altro in base alla stagione. Tutti gli ingredienti usati all’ interno del  centro Vedaguru (spezie, te, caffe, latte, verdure, yogurt) sono a km 0, coltivati, raccolti e consumati sul posto.

Se si ha alcuna allergia o richiesta  particolare si prega di avvisare prima dell’ arrivo al centro

VALUTA:
L’unità monetaria ufficiale in India é la Rupia indiana (INR), divisa in 100 Paisa..
Le carte di credito sono accettate nei negozi, negli alberghi e nei centri di maggior interesse turistico.
1 Euro = 65 Rupie Indiana circa.

FUSO ORARIO:
La differenza oraria rispetto all’Italia è di + 4 ore e 30 minuti. Se invece in Italia è in vigore l’ora legale sincronizzata sul meridiano di Greenwich, la differenza è di 3 ore e 30 minuti.

ABBIGLIAMENTO:
La scelta dell’abbigliamento deve in generale rispondere a criteri di praticità, comodità, rispondenza al clima e all’ambiente. Si consiglia pertanto di optare per indumenti sportivi e calzature molto comode, escludere i capi in fibre sintetiche che impediscono la traspirazione corporea.
Un principio fondamentale da tenere presente quando si scelgono i capi da mettere in valigia è quello dell’abbigliamento “a strati”. Tale tecnica consente di adeguare il grado di copertura corporea alle variazioni climatiche (notevole  l’escursione termica tra il giorno e la notte)  E’consigliabile avere una giacca a vento leggera, una felpa per la sera, abiti bianchi o molto chiari per la pratica dello yoga, abbigliamento adatto all’ingresso nei luoghi di culto, cappello da sole, foulard, abiti e camicie in cotone a manica lunga, pantaloni lunghi in tela di cotone.
Un paio di scarpe da ginnastica comode, un paio di sandali e delle ciabattine per casa.
Un  repellente per insetti, occhiali da sole e uno zainetto per i tour.

CLIMA:
A wayanad la temperatura si aggira intorno ai 29°, ma di sera può scendere fino a 10°.  Il clima è tropicale-monsonico, il primo monsone arriva da sud-est (fine giugno-settembre).  Verso la fine di ottobre e l’inizio di novembre arriva il secondo monsone di nord-est.

ELETTRICITA’:
Non funzionano le spine con la presa terra (spinotto centrale).
Prese elettriche utilizzate in India:Tensione: 230 V – Frequenza: 50 Hz Prese elettriche utilizzate in Italia:
Tensione: 230 V Frequenza: 50 Hz

ACCESSO A INTERNET:
Il centro dispone di chiavette internet per il vostro pc portatile.

 CHIAMATE DA/PER L’ ITALIA

Per chiamare l’ India dall’ Italia il prefisso e’ 0091(TIM, VODAFONE, WIND offrono promozioni per chiamare l’India a 2 centesimi al minuto)

Per chiamare l’ Italia dall’ India il prefisso e’ 0039 (E’ possibile acquistare una sim ricaricabile locale che consente di chiamare con ottime tariffe – 12 rp al minuto, sia telefoni fissi che cellulari italiani)

 LA NOSTRA FILOSOFIA:  Un turismo responsabile e sostenibile:
• Cerca il maggior numero di informazioni possibili sul Paese che stai per visitare: storia, cultura, economia, natura, religione, cucina… e magari anche qualche espressione nella lingua locale
• Ricordati che il viaggio è anche un momento di confronto con una cultura diversa. Cerca di adattarti agli usi e costumi locali, senza imporre le tue abitudini e stili di vita.
• Indossa un abbigliamento consono e non troppo appariscente, soprattutto nei luoghi di culto.      

Non ostentare ricchezza e lusso in contrasto con il tenore di vita locale.
• Il mondo è bello perché è vario: instaura rapporti corretti e cordiali con le popolazioni locali, senza pregiudizi.
• Lascia solo le tue impronte e non lasciare traccia del tuo passaggio: no a rifiuti e graffiti. Non prendere souvenir dagli ambienti naturali e dai siti archeologici. Non acquistare prodotti fatti con piante o animali a rischio estinzione (es. avorio, pelli, conchiglie…).
• Negli ambienti naturali, in particolare nelle aree protette, cerca sempre di seguire i sentieri: non disturbare piante, animali e l’ambiente in cui vivono. Visita le aree protette a piccoli gruppi e accompagnato da una guida esperta, meglio se del posto.
• Chiudere un rubinetto o spegnere e le luci quando non si utilizzano aiutano a non sprecare acqua ed energia, risorse preziose per tutto il pianeta.
• Le persone non sono parte del paesaggio. Chiedi il permesso prima di far loro delle foto.

Guarda le Domande Frequenti